VIDEO Campi Flegrei, insulti razzisti ai napoletani dell’imprenditore Brambilla in diretta tv: “sono stupidi”

“Affermare, come ha fatto l’imprenditore Gianluca Brambilla, che i napoletani vivono nell’area dei Campi Flegrei in virtù della loro antropologia culturale e che per questo accettano consapevolmente di rischiare la propria vita di fronte ad eventi vulcanologici, è un pensiero che rappresenta e identifica la parte peggiore del nostro Paese.

Quella non solidale, retrograda, che promuove una cultura dell’odio ed è talmente ignorante da non conoscere la storia di una civiltà millenaria come la nostra. A Brambilla che ha definito stupidi gli abitanti dei Campi Flegrei suggerisco di iniziare a studiare la meravigliosa storia antica dell’Italia per evitare nuovi imbarazzanti ‘scivoloni’ e a riflettere sul fatto che in svariati millenni, sono senz’altro di meno le vittime degli eventi straordinari, come le eruzioni vulcaniche o i terremoti, rispetto a quelle prodotte ad esempio dall’inquinamento in alcune aree del Paese come la Pianura padana.

Non per questo ci siamo mai sognati di additare gli abitanti di quei luoghi come antropologicamente inclini al rischio della vita. Una sciocchezza che non ha alcun fondamento scientifico ma solo una sottocultura razzista e classista che noi contestiamo da sempre”. Queste le parole del deputato di Alleanza Verdi Sinistra Francesco Emilio Borrelli, protagonista del concitato dibattito con l’imprenditore nel corso della trasmissione L’aria che tira su La7. Brambilla è stato stoppato dal conduttore per le frasi di stampo “lombrosiano”.

108 views

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui