VIDEO Minorenne scarcerato e i coetanei mettono a soqquadro il quartiere

Un minorenne esce dal carcere in attesa di essere giudicato e gli amici lo festeggiano mettendo a soqquadro il quartiere prima con rumorosi cortei di scooter, poi sparando fuochi illegali a tarda notte.

Il tutto ripreso dai familiari e postato sui social con messaggi incredibili: “ringraziando Dio non è stato accusato di omicidio ma di un reato minore…”. T

utto intorno un delirio tra bottiglie di champagne, festoni, fuochi e cortei di decine di amici tutti rigorosamente senza casco e in tre sui loro scooter. I video sono stati segnalati al deputato di Alleanza Verdi Sinistra Francesco Emilio Borrelli che ha così commentato.

“Scene indegne che, al di là dell’esito processuale a carico del minore, testimoniano come la cultura criminale sia fortemente radicata in diversi rioni della nostra città e continui a prosperare incontrastata specie nei giovanissimi. Non un accenno al pentimento per quanto eventualmente commesso, come avvenuto per l’omicidio di Giò Giò, ma solo messaggi consolatori: ‘se hai un’avvocato con le p…e riesci a fare uscire tuo figlio’.

La verità è che a Napoli ci si mobilita troppo spesso a sostegno dei criminali, o presunti tali come in questo caso, e mai per le vittime. Una circostanza che rende sempre più difficile il riscatto sociale della nostra città e la rieducazione di giovani criminali a cui il cattivo esempio viene dato dalle stesse famiglie a cui vengono affidati”.

1279 views

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui